5 aprile 2010

BOJANA BRATIĆ: CARO AMICO






Antonio Ragone



e


Bojana Bratić







Caro amico

Caro amico,
fuggi dai pensieri futili
dalle lamentele
inzuppate di malinconia
non serve a niente, se non
a guardare intorno
la gente che si sveglia
dalla mattina alla sera
lottando per il pane o
per far passare decentemente le ore
e vagare
in uno spazio irreale
come l’astronauta
sulla sconosciuta luna
per scoprire
minimi segni
di vita esistenziale.

Cani randagi affamati
donne malate impellicciate
ragazzi intontiti di
fumi, pastiglie
con bicchieri colmi
per dimenticare.

Camminare su questa terra
invocando l’eternità del mare
rimpiangendo paradisi perduti
in un diluvio di esplosioni
di una vita da amare?

Ma il tempo fugge.
L’inesorabile maestro
ammonisce.
Ci spinge ad essere
maturi, non lamentosi
sereni
nell’equilibrio dovuto
dentro di noi
compiuterizzati
freddi
consci
ma reali.

Le magie del piacere dell’anima
sono più complicate
dei semplici giri marini
e dei rosei crepuscoli del sole.

Pensaci bene, amico mio.
Sono le pene, gli orrendi passi,
le paure e pianti a portarci
nel paradiso dei mari pensati.

Devi credere e amare
lontano dai melanconici
dondolamenti
scrutando l’orizzonte
pieno di segreti
e di possibilità
reali.

  
BojanaBratić                                                                                   Modena, 17. 03. 2010

1 commento:

  1. Bentornata Boba!Come è sempre forte e fresca la tua energia di Donna!Mi fa piacere leggerti di nuovo.Adriana

    RispondiElimina

Se vuoi esprimere un tuo commento, lascia un messaggio possibilmente non anonimo. Grazie.

Google+ Badge