10 maggio 2011

ANGIOLETTA FACCINI: SE GUARDO OLTRE.




Buongiorno Antonio,

vorrei sottoporti questa mia, fresca di ieri sera…

Mare o monti, la propria terra d'origine non ci lascia mai, e rivedere i
luoghi dove si è trascorso un tempo pare faccia riemergere sensazioni assopite
dal tempo!

Ti ringrazio ancora e t'auguro una serena e gioiosa giornata.

angio




Se guardo oltre

Se guardo oltre questo presente
se guardo oltre l’alba
oltre il tramonto
oltre l’imbrunire
m’accorgo d’una nuvola solitaria
intravedo una nuvola quieta, mesta
davvero solitaria
Se guardo oltre questi  fronti
vedo il mio velo che si cela
Vedo la mia ombra nascondersi
la solitudine m’è fedele e d’appresso
l’amicizia
è dispersa da tempo
nei meandri della consapevolezza.
E resta l’amore  antico
del compagno gaio ed  ilare
afferrato nella morsa dell’ ostilità dei folli


09/05/2011

Angioletta Faccini

2 commenti:

  1. davvero una bella poesia, si avverte il senso di un sentimento forte e alla stesso tempo malinconico. Mi è molto piaciuta

    RispondiElimina
  2. bella poesia,un poetare pacato e riflessivo allo stesso tempo grazie

    RispondiElimina

Se vuoi esprimere un tuo commento, lascia un messaggio possibilmente non anonimo. Grazie.

Google+ Badge