21 agosto 2011

LA TORRE CRESTARELLA DI VIETRI SUL MARE.


La Crestarella, imponente torre cinquecentesca che si affaccia sul mare, parte integrante del secolare sistema difensivo della città.


La vita è come il mare, e noi spesso siamo in burrasca, raramente conosciamo la bonaccia. E se vogliamo, per estensione, l'uomo stesso provoca burrasche, e soffoca la voce silenziosa o rumorosa del mare, che spesso si sente infastidito e disturbato e ci vomita addosso la sua rabbia. Questa torre da secoli guarda il mare per avvisare delle insidie che possono venire dall’orizzonte, ma è anche il simbolo del rispetto verso questo mare, la torre sembra a lui ossequiarsi. È bello vederlo così calmo, placato, soprattutto dopo una burrasca. La vita spesso è dura, e bisogna difendersi anche contro queste frequenti burrasche marine. Si placa il mare e anche in me si placa la guerra dei sentimenti. 

“E sulle mie coste lontane, irraggiungibili, certo i marosi
flagelleranno ancora la torre misteriosa,
baluardo antico contro i saraceni”.

17 commenti:

  1. Paolo Staglianò21 agosto 2011 12:17

    ciao Antonio ... similitudini infinite poeta‎... quando l'immagine diviene poesia... memoria ... ti abbraccio amico mio

    RispondiElimina
  2. Anita Napolitano21 agosto 2011 12:17

    Marooooooooooooo è da svenimento, un abbraccio caro Anto!

    RispondiElimina
  3. Elviana Bidasio21 agosto 2011 12:18

    bellissima

    RispondiElimina
  4. Antonio Ciminiera21 agosto 2011 12:18

    Che meraviglia!!!

    RispondiElimina
  5. Cinzia Marulli Ramadori21 agosto 2011 12:19

    Che meraviglia Antonio!!!

    RispondiElimina
  6. è una favola.....)

    RispondiElimina
  7. Mariella Mulas21 agosto 2011 12:20

    Come messaggio di bellezza avvolgi il tempo nelle immagini che incantano il cuore! Grazie Antonio!

    RispondiElimina
  8. Mariaconcetta Lo Re21 agosto 2011 12:21

    Molta burrasca poca bonaccia.
    Questa sono io.
    Gli opposti paralleli che si toccano.
    Ci lega qualcosa mio caro amico.
    Una carezza al tuo cuore poeta.

    RispondiElimina
  9. Bellini Arguto21 agosto 2011 12:22

    Hai ragione Antonio, la nostra vita è come il mare e noi crediamo di navigarci dentro mentre siamo soltanto dei trasportati verso mete ignote.

    RispondiElimina
  10. Il posto è talmente bello da togliere il respiro

    RispondiElimina
  11. E' molto suggestiva e bella l'immagine della torre che si erge a baluardo della città.
    E' vero,Antonio :il mare rappresenta la nostra vita;noi ci sentiamo perennemente flagellati dai marosi che non ci concedono un attimo di tregua.
    Spesso siamo alla ricerca di un porto sicuro presso cui approdare,ma nel preciso istante nel quale ci illudiamo di averlo raggiunto,esso ci sfugge.

    RispondiElimina
  12. Antonio carissimo, che bello, è rimasto tutto dentro di te, la tua Arte, la tua Poesia, nasce da qui, da questi ricordi che ho almeno un poco con te condiviso. Ti abbraccio!

    RispondiElimina
  13. Vietri sul mare...e l'incanto si fece poesia dando i natali anche a mia madre......

    RispondiElimina
  14. Leone Nicolina22 agosto 2011 11:47

    Ciao caro Antonio. Vietri è sempre nel mio cuore. Un gioiello sul mare. Un abbraccio affettuoso Antonio.

    RispondiElimina
  15. Halina Wolska Marecka15 settembre 2011 11:20

    Grazie a Te ,Vietri e il paese dove sono andata prima volta a mare.Mi ha colpito!.Tanti saluti!

    RispondiElimina

Se vuoi esprimere un tuo commento, lascia un messaggio possibilmente non anonimo. Grazie.

Google+ Badge