8 febbraio 2013

AGNESE DI VENANZIO, OGNI MATTINO A PRIMAVERA.



Carissimo Antonio,

facendo ordine tra i miei quaderni... ho scelto per te questa poesia, da " Poesie a Chiara" ... spero  venga a portarti gioia.
Ieri uscendo di casa ho veduto, nel piccolo parco qui sotto casa mia, il primo prunus in fiore, piccoli boccioli ancora molto incerti ad aprirsi completamente. 
Una nota gentile é venuta a ricordare che tutto rinasce, anche i passeretti dopo il freddo inverno, son venuti a beccare le briciole di biscotto che regolarmente le metto là, sul piccolo balcone.
A volte mi chiedo... saranno gli stessi passeri della scorsa primavera?...sarà il padre, o la madre che fa ricognizione per poi portar con sé anche i suoi piccoli?
Quante domande in una manciata di felicità!

Una buona giornata in attesa che la primavera esplodi.

Agnese.


Ogni mattino a primavera

Sul davanzale della finestrella,
viene una rondinella

con il suo garrire
par venga a dire,

non esser così mesta
non senti aria di festa ?…

i mandorli son in fiore
ne emana  già l’odore

i prati verdeggianti
di colori smaglianti.

Sul davanzale della finestrella
questo mi dice la saggia rondinella.

Agnese Di Venanzio

2 commenti:

  1. Cara Agnese, è un bellissima poesia che acquieta l’anima. Ancor lontana è la primavera, ma solo a immaginarla qui prossima a venire è una carezza al cuore.

    RispondiElimina
  2. Questi versi sono delicati e dolcissimi,così come sensibile è l'autrice che li ha composti.
    Di prima mattina,al nostro risveglio,quando si è immersi nei propri tristi pensieri,nel leggere questa poesia si accende in noi un barlume di speranza per il periodo travagliato che stiamo affrontando e che speriamo di superare al più presto.

    RispondiElimina

Se vuoi esprimere un tuo commento, lascia un messaggio possibilmente non anonimo. Grazie.

Google+ Badge