4 febbraio 2013

QUI SU UNO SCOGLIO ASSISO.



È gelido il vento ad ogni alba  
Qui su uno scoglio assiso
Ho già sciolto gli ormeggi  
Prenderò le mie poche cose  
E navigherò lontano…

©Antonio Ragone

6 commenti:

  1. Ivana Marija Vidovic4 febbraio 2013 14:15

    Bellooo!!!
    Un abbraccio forte dall'altra sponda del mare.....

    RispondiElimina
  2. Abbiamo riunito i nostri mari... la Poesia realizza l'impossibile. Ti giunga per mare forte il mio abbraccio, Ivana carissima.

    RispondiElimina
  3. Mariella Pelagalli4 febbraio 2013 14:16

    ...e ora sciolti gli ormeggi non resta che prendere i venti del destino e andar lontano,ascoltare il vento,allontanare il tormento.Grazie sensibile "Poeta",prezioso caro Amico,incantata spargo qui per Te coriandoli di carezze...merci,buondì Antonio.

    RispondiElimina
  4. Mariaconcetta Lo Re4 febbraio 2013 14:17

    geometrie della mente
    colgo
    spazi aperti
    deserti, sabbie e mari

    d’Infinito l’ epifania

    RispondiElimina
  5. Agnese Di Venanzio4 febbraio 2013 14:18

    La fatica dell'andare in ogni nuovo giorno ( che a volte é scoglio ) ma potrebbe essere una spiaggia di calda sabbia !.... La mente salpa i mari dell'infinito, di memorie ne é piena !.... - Amico poeta,... trovo sempre appassionati e gradevoli i tuoi versi, un bacio.

    RispondiElimina
  6. Un abbraccio forte forte, Antonio caro...
    da qui, dal nostro Mare.

    RispondiElimina

Se vuoi esprimere un tuo commento, lascia un messaggio possibilmente non anonimo. Grazie.

Google+ Badge