2 gennaio 2014

TRAMONTO SULLA COSTIERA AMALFITANA.



A volte
nella sera
si placa un poco
il cuore
quando tutto
lo sguardo
si fa azzurro…




Buon proseguimento!

10 commenti:

  1. Giovanni Cesario2 gennaio 2014 17:50

    mi placa il rosso del tramonto sapendo che si frammenta nelle stelle della notte, quelle nuvole portano la luce oltre l'orizzonte...al buio che le attende.

    RispondiElimina
  2. Mariaconcetta Lo Re2 gennaio 2014 17:54

    L’alba della sera
    riposa i pensieri stanchi
    la fatica
    il blu avvolge di dolcezza
    balsamo ed unguento
    in attesa di nuovi viaggi

    RispondiElimina
  3. Agnese Di Venanzio2 gennaio 2014 17:55

    La logica della vita !... a sera il cuore si placa, anche l'anima si quieta per così riprendere un nuovo giorno pieno di nuova luce.

    RispondiElimina
  4. Adriana Scanferla2 gennaio 2014 17:55

    Un nuovo anno carico di luce e gioia Antonio!

    RispondiElimina
  5. Sabrina Lagoteta2 gennaio 2014 17:56

    Solo nella solitudine e nel silenzio riusciamo a contemplare noi stessi attraverso il mondo.

    RispondiElimina
  6. Stefania Minnucci2 gennaio 2014 17:56

    ...e si fa Pace

    RispondiElimina
  7. Anime sospese
    le ho viste aggirarsi in tutte le stazioni
    in cerca della loro identità perduta
    vita vissuta ai margini della dignità
    imposta da una società malata
    Priva di amore verso i più umili
    che stanchi di lottare si sono arresi
    assistendo impassibili alla vita che non gli appartiene più
    Vita ricercata nella folla frettolosa
    schiava del tempo che passa veloce
    come fossero automi taluni offrono una moneta
    tenendo in vita queste anime sospese
    condannate ha fare da specchio a tutta l’umanità. ( A Vittorio )
    PS il mondo di domani???

    RispondiElimina
  8. Angelo Baiunco3 gennaio 2014 15:40


    Questi versi sanno di '900. Del suo sentire. Quello immediato, puro, intriso di profondità individuali e di ampiezze umane.
    La sera, quel momento foscoliano in cui è accaduto tanto ermetismo, qui si impreziosisce di una deliziosa, intensa, comunicativa sinestesia.
    Ciao Antonio.

    RispondiElimina
  9. Sonorità e magia nei tuoi versi, caro Antonio.
    Grazie!

    RispondiElimina
  10. Quanta nostalgia della tua terra nei tuoi dolcissimi versi,caro Antonio!
    Un buon proseguimento di anno anche a te!

    RispondiElimina

Se vuoi esprimere un tuo commento, lascia un messaggio possibilmente non anonimo. Grazie.

Google+ Badge