9 settembre 2012

SOLO NEL SILENZIO DELL'UNIVERSO È IL VERO PENSIERO.

Quando di parla di silenzio io penso a quei luoghi ove poter trovare un po’ di pace e sentire tutte le voci del silenzio, è lì che io cerco di ritrovare me stesso, di ordinare con ansia i tanti disordini che assimilo nel mondo. Io sto bene ancora in mia compagnia, e questo mi ripara dalle inquietudini che spesso mi assediano. Ancor più la quiete io trovo quando sono in compagnia di sinceri amici che sanno comprendere la voce del mio cuore e sanno leggere nei miei silenzi.
Quando si parla di solitudine io non posso fare a meno di pensare alle distese riarse dei deserti, dove il senso dell’ignoto angoscia sapendo che non esistono oasi dove poter abbeverare l’animo inquieto. E quando si parla di deserto non posso che riferirmi alla desertificazione degli animi, è qui la vera solitudine, quando pur sommerso in una vasta folla, più che sentire il senso della solitudine, si sente forte il peso dell’abbandono.
Forse è la cosa più difficile per l’uomo riuscire a varcare la soglia dell’anima e del cuore; l’uomo di oggi, così distratto e inquinato da falsi valori, da concetti da grande fratello, sente la logica del tutto e subito che si traduce nell’annullamento dei sentimenti. E senza sentimenti non si hanno emozioni, forse molti pensano “meglio così, soffrire non voglio”, giacché i sentimenti, per coloro che li ascoltano nel silenzio del cuore e dell’anima, recano rare gioie e molti turbamenti. Ma solo così si è vere donne e veri uomini. Per questo, c’è bisogno di sentirsi leggeri, scevri da pesi imposti dal consumo che non rende veri, ma falsifica. Per questo sto qui con amiche e amici veri che se la ridono della facile illusione che rende schiavi emarginando il pensiero. Io, come voi, voglio ancora pensare.

3 commenti:

  1. AssociazioneCulturale LunaNera9 settembre 2012 12:43

    mi piace e ..concordo con te Antonio..!

    RispondiElimina
  2. La desertificazione degli animi è un'espressione che mi piace tanto e che sta ad indicare lo stato di solitudine che ogni persona sensibile avverte quando vede intorno a sé tanta superficialità e tanta indifferenza;la completa assenza di buoni propositi, nonché la straordinaria capacità,da parte di molte persone,di accostarsi ai propri simili ferendoli brutalmente nei loro sentimenti.

    RispondiElimina
  3. Mariella Pelagalli10 settembre 2012 11:08

    ♥...splendidi versi che nutrono l'Anima!!!!!

    RispondiElimina

Se vuoi esprimere un tuo commento, lascia un messaggio possibilmente non anonimo. Grazie.

Google+ Badge