11 maggio 2012

POESIA, UN URLO NEL SILENZIO.

Le tematiche della poesia di oggi sono la solitudine, l’abbandono, l’indifferenza, l’inquietudine. Ormai la società ha giocato a dadi con la sorte a favore dell’edonismo e dell’egoismo. I poeti non possono che “urlare” al mondo che non vuole più ascoltarli. C’è chi ha detto di tornare ad ascoltare i poeti, ma oggi pochi toccano il cielo.
La poesia non morirà mai perché i poeti non potranno evitare la propria compulsione che li spinge a buttare nei versi tutti i pensieri nascosti nel silenzio che nessuno ha più voglia di ascoltare.

5 commenti:

  1. I GIARDINI DE L’ANIMA
    Come madre terra nutre il seme
    l’anima nutre le parole

    Come fiori sbocciano rigogliose
    ad ogni Primavera
    i ricordi si destano
    Riportandomi alla Fanciullezza
    a quel mazzolino di margherite
    con candor donate
    alla fidanzatina della pubertà

    le margherite nella sua semplicità
    le preferisco
    sono simili al Popolo (piccole e forti)
    se le calpesti si rialzano sempre
    ricordate i gesti semplici sono doni del cuore
    ( valori) che il consumismo dell’apparire a soffocato
    le cose semplici sono le più durature
    I fiori più belli ? Come le promesse sfioriscono presto
    A. VITTORIO

    RispondiElimina
  2. Anime sospese
    le ho viste aggirarsi in tutte le stazioni
    in cerca della loro identità perduta
    vita vissuta ai margini della dignità imposta da una società malata
    Priva di amore verso i più umili che stanchi di lottare si sono arresi
    assistendo impassibili alla vita che non gli appartiene più
    Vita ricercata nella folla frettolosa schiava del tempo che passa veloce
    come fossero automi taluni offrono una moneta
    tenendo in vita queste anime sospese condannate a fare da specchio a tutta l’umanità.
    (A. VITTORIO)

    RispondiElimina
  3. Mariella Mulas11 maggio 2012 13:52

    Grande Antonio... condivido in tot le riflessioni da meraviglioso cultore quale sei della vita!!!!

    RispondiElimina
  4. sì, Antonio, come tu dici... la poesia è nel silenzio.

    RispondiElimina
  5. adele cavalieri18 maggio 2012 13:48

    Io da sempre sono appassionata di poesia. E' stato sempre difficile per me interessarmi di questa "arte di scrivere" perché oggi la poesia è difficile da trovarsi e da leggere.Voglio ringraziare personalmente il poeta Antonio Ragone che mi ha dato e mi dà questa posiibilità di seguire e di interessarmi di poesia con il suo sito pulito, bella grafica e soprattutto bellissimi post culturali, di poeti e di Poesia. Grazie!

    RispondiElimina

Se vuoi esprimere un tuo commento, lascia un messaggio possibilmente non anonimo. Grazie.

Google+ Badge